Arte e Fede, si conclude l’XI° edizione

0
133

Si conclude anche quest’anno l’edizione, l’XI° del festival “Arte e Fede”, un binomio che dovrebbe rendere la nostra città il fiore all’occhiello dei due temi trattati. Orvieto infatti ospita l’esempio più brillante di questo connubio: il Duomo, che ospita nella sua intrinseca bellezza il miracolo del Sacro Corporale. Durante i giorni del Festival numerosi sono stati gli avvenimenti. Il primo, la proiezione in anteprima nazionale del docufilm “I misteri di Maria, da Nazareth a Fatima”. La serie, verrà trasmessa su Tv2000 ed è composta da 5 episodi, durante i quali, potremmo rivivere la storia di Maria, una ragazza semplice, che non solo dovrà fronteggiare giudizi e maldicenze (ricordiamoci che Miryam, questo il vero nome della donna, questo momento nel 3-4 a.C., intorno all’età di 13 anni e mostra uno stato di gravidanza inusuale agli occhi della gente, e agli occhi del suo sposo Giuseppe), ma dovrà portare in se il miracolo più grande dell’Immacolata Concezione. Il documentario, interpretato da numerosi attori e comparse orvietane, è girato quasi interamente nel nostro territorio ed è firmato dalla regista Alessandra Gigante. Nella sala dei Quattrocento del palazzo del Capitano del Popolo, il clima è certamente emozionante. Il Festival è proseguito a Bolsena, dove è stato proiettato i film documentario “I volti della Via Francigena” di Fabio Dipinto, una storia sempre inerente anche al nostro territorio che trova nel binomio di Arte e Fede la perfetta collocazione. Un’altra arte ha accolto la numerosa folla che il giorno dell’Immacolata si è riversata nella Chiesa di Sant’Andrea, dove Ambrogio Sparagna con il suo gruppo strumentale, accompagnato dal Piccolo oratorio sacro popolare per Soli, ha dato vita al meraviglioso concerto “Salve Regina”. Una chiesa piena, un pubblico emozionato, davanti alle meravigliose note del maestro. L’ultimo appuntamento, il 17 dicembre alle ore 17:30, sarà presso la Libreria dei Sette, dove avverrà la presentazione, con l’autore Luigi Maria Epicoco, del libro “La stella, il cammino, il bambino: il Natale del viandante”.
Il Festival di arte e Fede porta ogni anno ad Orvieto, ormai da undici anni, eccellenti presenze, temi che stimolano a comprendere non solo un percorso di Fede ma anche come questa abbia condizionato e condizioni l’Arte in generale, nelle sue mille forme.

LASCIA UN COMMENTO