Ricetta d’autunno..Ovviamente con i fichi!

0
752

Testimonianze della sua coltivazione dei fichi si hanno già nelle prime civiltà agricole di Palestina ed Egitto, da cui si diffuse successivamente in tutto il bacino del Mar Mediterraneo. Se per definizione è detto “Fico Mediterraneo”, si considera originario e comune delle regioni Caucasiche, e del Mar Nero. Solo dopo la scoperta dell’America il fico si diffuse nelle nostre terre, in seguito in Sud Africa, per i contatti con l’Oriente fu diffuso in Cina ed in Giappone; infine giunse in Australia. Anche i Fenici e gli Etruschi, sono tra le popolazioni antiche che si nutrivano di fichi. Plutarco ci fa sapere che il fico, anticamente, aveva una valenza sacra ed era legato alle origini di Roma. Pare infatti che la cesta contenente Romolo e Remo, destinati a morire come frutto illegittimo della vestale Rea Silva, non fu trascinata dalla corrente del Tevere che era straripato, ma si arenò miracolosamente in un’insenatura fangosa, sotto un fico selvatico: proprio all’ombra di questo albero, la lupa nutrì i due gemelli figli di Marte e della vestale. Della pianta, divenuta sacra, si presero cura i sacerdoti del dio. Nella Bibbia la foglia di fico viene citata come il primo vestito della storia. Nel Vecchio Testamento, il fico viene citato come emblema di abbondanza.
I fichi sono grandi alleati del nostro corpo, infatti hanno delle proprietà digestive eccellenti: contengono, infatti, degli enzimi digestivi, in grado di aiutare l’assimilazione degli alimenti e di sostanze quali calcio,ferro, potassio, manganese e vitamine, tra cui la A, la B1, la B2, la B6, la PP e la C. Possono, dunque, essere considerati un aiuto per l’apparato digerente e per una facile digestione. Questi preziosi frutti vantano, inoltre, delle ottime proprietà antinfiammatorie. Possono essere usati come impacco su ascessi,gonfiori e foruncoli, ma non solo: sono, infatti, molto utili in caso di infiammazioni polmonari e urinarie, ma anche febbre, colite – questa può avere cause e rimedi diversi – e gastrite. I fichi sono, inoltre, indicati per chi desidera perdere peso, per chi sta seguendo una dieta o desidera, semplicemente, restare in forma: contengono, infatti, 47 calorie per 100 grammi di prodotto. Lo stesso discorso non vale per i fichi secchi, che possono giungere a 227 calorie. Questi frutti vantano, inoltre, un potere saziante discreto. Esistono, poi, delle bevande che aiutano a perdere peso e a dimagrire. Tra le proprietà salutari notevoli dei fichi sono da evidenziare quelle lassative: i semi, le mucillagini e le sostanze zuccherine contenute al loro interno esercitano, infatti, delle proprietà lassative utili in casi di stipsi. I fichi sono considerati degli alleati per la salute di pelle, occhi, ossa e denti: svolgono, infatti, un’azione caustica e protettiva nei loro confronti. Il merito? È delle eccellenti sostanze nutritive in essi contenute.

Certo, la loro unica pecca è che sono reperibili, freschi, soltanto in questa stagione. Per gustarli tutto l’anno, o per una buona parte di esso, vi proponiamo una ricetta che allieterà le vostre tavole fino all’autunno prossimo!
CONFETTURA DI FICHI E RUM:
– 500 gr di fichi freschi
– 200 gr di zucchero
– 6 cucchiai di rum
– il succo di mezzo limone
– 1 bella spolverata di cannella
Preparazione:
Per preparare questa deliziosa confettura di fichi , rum e cannella basta che mettiate dentro una ciotola tutti quanti gli ingredienti e mescolate: lasciate macerare per qualche ora. A questo punto mettete il composto dentro una pentola antiaderente e lasciate cuocere a fuoco lentissimo fino a raddensamento. Se si dovesse formare una patina schiumosa e rosa, man mano toglietela.
Infine mettete dentro dei vasetti sterilizzati, chiudete mentre ancora bollente e capovolgete per far creare il sottovuoto fino a quando non si raffredderà completamente.
Questa confettura di fichi, oltre che nei dolci come crostate, biscotti, plumcake o altro, sarà ottima da servire anche con formaggi e carni…. però in questo caso consiglio di frullarla per renderla cremosa e più facile da prendere! Potete arricchirla con le spezie che più desiderate..anche del peperoncino se decidete di usarla nel salato.

LASCIA UN COMMENTO